Due chiacchiere con Laura Maria Freire

Conosciamo meglio Laura Maria Freire – su Instagram laurabettonifreire – consulente di immagine specializzata nell’analisi del colore. Anche Laura, come noi del team tettologico, è dell’idea che la perfezione non esista ma che si può fare un percorso per imparare a valorizzarsi e a star bene con se stesse.

Ciao Laura! Raccontaci un po’ chi sei e cosa fai nella vita…

Ciao! Io sono Laura, sono una consulente di immagine e sono specializzata in analisi del colore e personal branding.

Lavoro partendo appunto dall’analisi del colore, passando per l’identificazione e la scelta della palette cromatica più adatta fino ad arrivare al personal branding.

La consulenza affronta diversi step in base alla scelta e agli obiettivi prefissati con il cliente.

Questi obiettivi possono essere molteplici: ad esempio il guardaroba , l’analisi della figura, il make-up, l’analisi del viso, il personal styling, il re-styling etc…

Inoltre lavoro anche per chi ha bisogno assistenza per determinati lavori: oggi collaboro con fotografi e con alcuni brand per la scelta degli abiti per le modelle.

Il motivo che mi spinge a fare tutto ciò è il pensiero che ognuno di noi debba essere riconosciuto e riconoscibile.

Com’è nata la passione per il lavoro che svolgi?

Il mio lavoro è nato proprio da una passione. Negli anni mi sono resa conto che il mio sguardo verso i colori, sin da quando ero piccola, era pieno di curiosità.

Sono stata sempre assecondata dai miei familiari, che hanno percepito subito questo mio talento. Ho fatto l’università di economia, ho lavorato nel marketing, ho fatto un master in prodotto turistico e sono andata a lavorare nel campo delle ricerche di mercato.

Proprio lì lavoravo sulla scelta dei colori e da lì ho ripreso la mia passione verso di essi, ma mancava ancora qualcosa… Il lavoro mi piaceva ma mi stava allontanando dalle persone.

Dopodiché ho iniziato a viaggiare negli Stati Uniti: lì ho scoperto la consulenza di immagine come “percorso” ed ho iniziato a viaggiare e studiare per mettermi in proprio. Da tre anni ho la mia azienda e lavoro con le persone, che sono da sempre il mio focus principale.

Cosa significa per te la parola “valorizzarsi” in relazione al tuo lavoro?

Valorizzarsi per me significa identificare i punti di forza per stare bene e migliorarsi, non è camuffare o nascondere i difetti, ma mettere in luce le caratteristiche positive.

Nella consulenza di immagine si lavora molto con la comunicazione non verbale quindi noi dobbiamo potenziare quello vogliamo mostrare.

La consulenza di immagine è una botta di autostima, guardarsi allo specchio in maniera oggettiva è molto importante e liberatorio.

Valorizzarsi è splendere, è volersi bene e contribuire alla nostra crescita personale.

Consapevolezza è bellezza e il percorso di consulenza di immagine è uguale ad acquisire autostima che viene curata ogni giorno: dobbiamo prenderci cura di noi!

Quali sono i tuoi hobby?

Viaggiare! Per lavoro, per piacere per tutto!

Scoprire cose nuove mi entusiasma sempre.

Poi mi piace tanto andare in palestra: da anni pratico yoga e meditazione e da qualche anno pratico anche il pilates.

Quanto è importante scegliere il costume da bagno giusto per valorizzare il proprio corpo?

Moltissimo, perché il costume ci deve vestire.

Scegliere con cura il costume da bagno da indossare significa identificare i nostri punti di forza e la scelta migliore in base alle caratteristiche che vogliamo valorizzare.

Per esempio: chi ha un seno abbondante dovrebbe scegliere pensando che dovrà sostenere il peso del seno, quindi non le converrà optare per un costume da bagno con le bretelle troppo sottili.

Oppure chi vuole valorizzare il punto vita potrebbe scegliere un costume da bagno a vita alta, stile pin-up o un costume intero.

Non cerchiamo di nasconderci, ma scopriamo i nostri punti di forza!

Ogni persona ne ha tanti ma a volte non li vede: ecco perché la consulenza di immagine è importante, perché è uno sguardo oggettivo e professionale.

Con quanta frequenza ci sono dei reggiseni nei tuoi acquisti di shopping?

Partiamo dal presupposto che, anche se Alice non sarà felicissima, il mio reggiseno preferito è la bralette: mi piace indossarlo soprattutto sotto le camicie.

Mi piacciono molto anche il balconette e il balconcino e compro in media 7 reggiseni all’anno, di cui 3 tradizionali e 4 sportivi.

Alice mi ha aiutato nella scelta del reggiseno; trovo davvero utili i suoi consigli e leggo spesso il suo blog.

Svelaci qualcosa che nessuno sa di te…

Sono giocatrice di scacchi e di carte. Odio il fumo: non lo sopporto proprio!

Adoro le onde naturali dei miei capelli. Altra cosa, ma non è un mistero: non so guidare!

Quali sono i tuoi progetti per il futuro?

Non so ancora cosa mi riserverà il futuro…

Dall’anno scorso collaboro  in due progetti per me molto importanti. Uno con Valentina Vinci creatrice di “I viaggi dell’orsetto” , che è un progetto che stiamo portando avanti con entusiasmo e tanta passione.

E l’altro con la psicologa psicoterapeuta Fabiana Barca, un progetto che abbraccia la Psicologa Estetica e la Consulenza d’immagine personalizzata.

Inotre sono socio membro e studente IACC ITALIA e spero presto di poter viaggiare ancora verso gli USA per un approfondimento presso IACC NA – NORTH AMERICA.

Ti è piaciuta la storia di Laura? Se sì, raccontacelo nei commenti!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *